BLOG MENU:
Top5, 32 anni
spritzino di STACCATO
CHE FACCIO? Non è da questo che si giudica una persona!
Sono middle

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
STO LEGGENDO

Spritz.it

HO VISTO



STO ASCOLTANDO

Donovan

ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Qualche giorno fa stavo vedendo un simpatico film. Avete presente quelle commediole dove c’è un personaggio che attraversa un periodo particolarmente denso di casini e confusioni e finché scorre la storia si racconta al pubblico parlandogli direttamente, come se chiacchierando con la telecamera stesse comunicando con gli spettatori in sala.
Beh, il protagonista e i suoi amici avevano la fissa per le classifiche…di ogni cosa stillavano delle proprie top five.
La top five della storie d’amore più dolorose, la top five degli autori preferiti e quelle delle canzoni che vorrebbero al proprio funerale… e via così.
Mi son fermato a pensare, e mi sono reso conto che le mie preferenze variano nel tempo a seconda dell’umore, e del periodo che sto vivendo in quel momento…e così ho pensato che fosse bello fare una serie di foto. Foto che raccontassero le mie top5…foto da rivedere magari tra anni e vedere come le cose cambiano o non cambiano affatto.
Su cosa? Su tutto, tutto, tutto quel che mi viene in mente o vi viene in mente, e anche di più!

E magari può essere divertente sapere le vostre di top5..


Ah per la cronaca, il film geniale che tanto mi ha ispirato è "Alta Fedeltà"...ve lo consiglio vivamente


(questo BLOG è stato visitato 541 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



venerdì 5 ottobre 2012 - ore 11:33


"..se dio muore, è per tre giorni e poi risorge.."
(categoria: " Pensieri ")


Dove eravamo rimasti?
Dove ci siamo persi?
Credo sia così che sia giusto cominciare quando qualcuno sparisce per un lungo periodo…

Sinceramente non lo so.
Troppe cose da fare..troppe cose a cui pensare..
Quando hai troppe cose che si affollano nella testa finisce che non ne passa nessuna…ed è come se fossi vuoto.
E’ come essere in una stanza troppo affollata di persone insofferenti ed una sola, piccola, porticina chiusa che da l’accesso ad un grande giardino.
Sapete come va a finire? Che quando la porticina viene aperta tutti si affollano per passare, si incastrano e non passa più nessuno…e dall’altra parte della porta il giardino rimane vuoto.

Credo sia così che siano trascorsi gli ultimi mesi…nell’attesa che qualcuno di quei pensieri incastrati sulla porticina si tirasse indietro, con ordine, e cominciassero a passare uno alla volta…

Prima donne e bambini, per carità.

Il problema è che quando passa il tempo così arrivi ad un punto in cui senti la mancanza di tutto ciò che ti stai perdendo, in attesa che qualcosa si sblocchi.


La top5 delle cose di cui sento veramente la mancanza e di cui avrei veramente bisogno in questo momento, in ordine quasi sparso

Qualche serata a bere birra al pub con un amico
Un silenzio assordante
Un frastuono avvolgente
Un nuovo progetto per poter buttare via tutti quelli vecchi che non mi piacciono più
Un abbraccio inatteso


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 16 novembre 2011 - ore 10:37


insustoso
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Tra un pò esplodo..
o implodo..
comunque plodo di sicuro!

E quando uno plode non è mai un bel vedere, sarebbe meglio lasciargli un plò di intimità!

Troppi mesi

Troppi troppi troppi

senza pensare un poco a me!

Solo Lavoro, cantiere, allenamenti, lavoro, cantiere, lavoro, allenamenti, lavoro, cantiere, lavoro...

Non scrivo più top5...o ne scrivo pochissime per 5 valide ragioni:

1) Non ho tempo per pensarle e scriverle
2) L’ispirazione per una nuova top5 mi arriva sempre dalla vita quotidiana ma se la mia vita quotidiana è fatta di 12 ore al gg in ufficio, 3 ore al giorno in palestra e 3 ore al giorno al cantiere, alla fin fine son sempre le solite tre situazioni...e ke ispirazione puoi trovare se guardi sempre le stesse tre immagini?
3) Son troppo stressato per ricordarmi qual’era la 3...forse non c’era neppure ma non mi piaceva l’idea di fare una lista con solo due voci
4) Son nervoso e insustoso...per cui ogni top 5 finirebbe con l’essere una serie di lamentele fastidiose..il che è moltissimo pessimissimo
5) Varie ed eventuali...

e così senza quasi neanche accorgermene vi ho rifilato la top5 più inutile di tutti i tempi...
astuuuuuto!!!

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 4 novembre 2011 - ore 14:16


Cose che fanno male
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ieri sera ho commesso un errore...

una di quelle cose che non si dovrebbero mai e poi mai fare dopo un allenamento...sono arrivato a casa verso mezzanotte e ho beccato un film interessante che cominciava...mi ci son appassionato e SBAM! mi son trovato ancora sveglio alle ore 1:45 in attesa del finale... ...e ovviamente stamattina SBAM! non mi raggevo in piedi!

beh è evidente che ci son cose che proprio non vanno fatte in concomitanza con una seduta di allenamento o una partita. Io posso portarvi la mia esperienza pallavolistica...
la mia top5 delle cose da non fare in concomitanza con una volley-seduta:

Al quinto posto: mangiare una frittata da 3 uova un etto e mezzo di tonno e 2 cipolle meno di un’ora prima dell’attività fisica...per il bene tuo e di quelli che si allenano con te

Al quarto posto: come già detto mettersi a guardare un film subito dopo allenamento...non riuscirete più a staccarvici, in mezzo ci sarà anche il tg e la mattina dopo sarete delle larve umane

Al terzo posto: tagliarsi le unghie nelle 24 ore prima dell’attività sportiva..per esempio le unghie delle mani per un pallavolista..alla prima palla toccata a muro son "peni per diabetici"!

Al secondo posto: se qualcuno porta da mangiare ad allenamento, prima fatevi la doccia e comunque mangiate in piedi senza mettervi troppo comodi a far ciaccole...se vi mettete li seduti comodi ancora caldi dall’allenamento senza doccia resterete li a far ciaccole per un tempo immemorabile e al momento di alzarvi..pieni di birra e panini con sopressa fino all’orlo, le vostre giunture, articolazioni, muscoli, schiena etc etc avranno un escursione massima di 3 mm...praticamente camminerete mantenedo la stessa posizione e egli stessi angoli di come eravate seduti...per due giorni, facendovi somigliare al nano bagonghi(di cui non abbiamo un contributo video)

Al primo posto posto: ATTENZIONE!ATTENZIONE!! Al primo posto c’è una situazione per cui nel mondo del volley maschile si è addirittura cconiato uno specifico termine tecnico..lei è la famigerata "mutanda di pelle!!!!"
Cioè quando uno si dimentica a casa le mutande per dopo ed è costretto ad infilarsi i jeans, per così dire, cavalcandoli a pelo! Seppur molti sostengano che questa condizione protratta per un breve periodo regali un affascinante sensazione di libertà, è fortemente sconsigliabile se dopo l’allenamento sia ha intenzione di uscire, che ne sò andare al bar con gli amici, e magari è pure inverno!!!

beh a sto punto mi aspetto i vostri consigli...scegliete voi la situazione in cui vi sentite preparati e diteci...cosa non si deve mai fare in quella situazione?

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 25 ottobre 2011 - ore 22:30


punto!
(categoria: " Vita Quotidiana ")



..A volte ci sono luci così splendenti che forse non è neppure giusto poterle ammirare troppo a lungo..





..eppure è così assurdo che un ragazzo, un ragazzo così poi, muoia a soli 24 anni..
..fa troppo male anche solo pensarci..
L’unico piccolo sollievo è pensare che stava facendo ciò che amava...c’è chi incontra il proprio destino in un camionista ubriaco che spunta nella nebbia, o in un pirata che corre come un folle!

Stasera non c’è top5..

..stasera mi mancate,

Andrea,
Beppe,
Marco,
Gianluca
e
Laura!

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 15 ottobre 2011 - ore 11:27


Tu quoque, Brute!
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Stamattina le pugnalate si sprecano...
sapete cosa intendo per pugnalate?

avete presente quelle notizie, quegli incontri, quelle frasi che ti arrivano quando meno te lo aspetti..quando ti possono fare il danno maggiore...quando ti mettono più in crisi e con minor tempo di reazione?

bene se ce le avete presenti sapete cosa sono le pugnalate!

Piccola premessa...da qualche mese lavoro a due progetti, uno privato ed uno lavorativo, che stanno prosciugando le mie energie ed il mio tempo...e in più ci sono partite ed allenamenti..

Come se non bastasse da 2 settimane la persona che mia aiutava moltissimo a venir fuori da tutti i casini non c’è e non ci sarà per altre 2 settimane...così oltre a non avere più il suo aiuto mi tocca anche seguire le sue cose che non sono poche..

Dopo una settimana passata sempre di corsa in cui sono rimasto in casa solo dalle 1:30 alle 6:30 per dormire, sabato compreso, dopo che attendo con ansia questa domenica per staccare un pò, riposarmi e portare degli amici che vengono da lontano ad un tranquillo giretto alla sagra, dopo tutto questo stamattina mi sono arrivate una serie di pugnalate spettacolari..

Le 5 pugnalate di stamattina sono state...in ordine cronologico:

- ore 7:30 svegliarsi per andare in ufficio anche oggi!!! PS ieri 11 ore di ufficio e poi festa dall’ex capo che non si doveva snobbare perchè anche le PR sono importanti e rientro a casa alle 2:30!!!

- ore 7:35 mia madre che non la smette più di parlare (a quest’ora e co sto sonno! SIGH!) e che mi dice che non fa a tempo a sistemare i cani (4 ndr) e quindi devo occuparmene io prima di andare in ufficio (pulire 4 box..dare da mangiare a tutti..ritirare e lavare le ciotole..)

- ore 7:40 mia madre che mi dice che ha scoperto che i suoi parenti argentini sono in visita in italia questi giorni e li invita a pranzo e il cuoco sono io, scombinandomi tutto il programma della mattinata e del primo pomeriggio

- ore 9:40 mia madre (SII!!! Sempre lei!!!) mi chiama in ufficio per dirmi che i parenti dell’argentina vengono anche a cena e il cuoco sono sempre io, scombinandomi la serata tranquilla che mi ero progettato per recuperare le energie e prepararmi alla nuova settimana infernale

- ore 9:45 mia madre...stavolta non centra! Il mio superiore mi manda una mail con scritto che il cliente del progetto importante che stiamo seguendo vuole rescindere il contratto...quel progetto che fin dall’inizio si sapeva essere una Mission Impossible perchè fare il lavoro di 3 anni in 9 mesi ti riesce solo se sei finito in croce 2000 anni fa resuscitando 3 giorni dopo...quel progetto che rinunciando alle ferie e facendo 60 ore di straordinario al mese siamo quasi riusciti a portare a termine...quel progetto di cui dovrei diventare responsabile a metà novembre...se non è una pugnalata questa!!!

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



sabato 8 ottobre 2011 - ore 13:09


Il foglio di carta
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Periodo piuttosto full questo..
eh va beh..che ci vuoi fare?

ci faccio una top5...anzi no dai la faccio sulla mia laurea..eh si è tempo di lauree...facciamola sulla laurea..si si...facciamola sulla laurea..e smettiamo di parlare da soli come i matti..si si...smettiamo..ho detto smettiamo! ..ok ok adesso smetto non te la prendere..



I cinque momenti memorabili dei giorni della mia laurea sono, in ordine rigororsamente cronologico..

Il giorno dell’iscrizione, segreteria studenti intasata più del solito e corse a piedi da una parte all’altra di padova sotto la pioggia per far tutto e portare tutti i documenti...in panico perchè sembrava mancasse un visto dell’usll dove ho fatto lo stage...e incazzato perchè la relatrice non voleva farmi laureare perchè avevo saltato alcuni incotri con lei, quando era stata lei a non farsi trovare! A fine giornata mi sentivo come uno che esce dal bunker a rivedere la luce del sole, sano e salvo dopo una settimana di bombardamenti.

Il giorno della discussione, esco dall’aula e trovo una sola persona..l’unica che avrei mai voluto disubbedisse al mio ordine di non venire quel giorno..

2 giorni dopo la discussione...3 giorni prima della proclamazione..in giro per negozi a scegliere il vestito per la cerimonia..SBARELLO! Facciamo un passo indietro, da un paio d’anni ogni 4 mesi circa avevo attacchi tipo labirintite...ma più violenti, e nonostante tutte le visite non si è mai capito cosa fosse. Per una giornata mi toccava restare a letto ed ogni movimento era come venir messi dentro uno shacker. Quel giorno mi è capitato in negozio e sono finito in prontosoccorso fino a notte fonda e ho dovuto tornare in ospedale per una giornata di controlli il giorno dopo.
In tutto ciò la cosa più drammatica è che i vestiti è andata a scegliermeli mia mamma senza di me e mi son ritrovato il giorno della proclamazione con scarpe in cuoio marroni, calzini verdi, pantaloni giallo Tweetty, camicia malboro a righe incrociate stile country con righe di varie sfumature di giallo e arancione fluorescente e piccoli rombi argentati, giacca stile anni 80 sfiancata beije intessuto tipo jeans...tutti questi colori primaverili/estivi nell’ultima giornata fredda e grigia del marzo 2006...mi mancava solo il naso rosso e poi potevo andare da moira orfei...quando mi hanno vestito da pseudo wrestler per gli scherzi il mio look è molto molto migliorato!

Il momento della proclamazione quando la tutor dell’usl mi ha fatto sapere che secondo lei la mia relatrice è una stronza, che per qualche motivo ce l’aveva con me perchè mi aveva fatto abbassare il voto proposto dal controrelatore...e che non ce ne era motivo visto che il mio lavoro era ottimo e la mia relazione in una settimana aveva fatto il giro dell’usl e tutti la volevano, e che erano anni che aspettavano un lavoro così...per la serie : << E te lo porti dentro quel vecchio professore che ti ha rubato tempo con la sua mediocrità >>


Il giorno dopo la proclamazione...ovviamente distrutto dalla giornata precedente e dai disguidi dell’ultima settimana...sveglia alle 7 per spostare e cominciare a mettere assieme i pezzi del nuovo caminetto esterno, lavoraccio duro e pesante fino alle 12 poi pastasciutta veloce e viaggio fino in val di fassa per giocare lo spareggio salvezza di quell’anno...e una volta li partita da 5 set e ritorno a notte fonda praticamente in coma...quel giorno ho realizzato che non ho super poteri ma sono comunque un super eroe!!!


e voi? lauree...diplomi...o quel che volete..quali sono i vostri momenti indimenticabili legati ad un passaggio storico della vostra vita?

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



sabato 27 agosto 2011 - ore 12:14


Le stelle stanno in cielo e i Sogni....non lo so
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Oggi ho girato su spritz...un girovagare che qualche volta mi ricorda il 2004-2005..quello scorrere di autunno/inverno/primavera in cui mi son trovato sul lato più oscuro della mia luna, e mi perdevo (letteralmente) a pensare camminando a caso per le vie di Padova.
Ogni nuova via, ogni nuovo volto...tutto era una nuova storia che si incrociava con i miei pensieri.
Non era una senzazione piacevole, ma rendeva più sopito il dolore di quel periodo. Come un liquore talmente dolciastro da essere vomitevole ma che con il suo grado alcoolico ti stordisce così tanto da permetterti di abbasare il volume percepito di tutto il resto proprio quando non ne puoi più di tutto quel rumore.

Certo oggi non sento più il bisogno di stordirmi mentalmente per non sentire il rumore...il rumore si è affievolito da solo...o sono riuscito ad affievolarlo io.. ..però leggendo tra i blog, uno in particolare, ho ricominciato a provare quella senzazione di malinconica sbornia utile a sentire più ovattato il resto del mondo.

Non conosco a sufficenza la "proprietaria" di quei pensieri da giudicarla, ma credo che sia una ragazza dalla mente brillante e con un cuore immenso, e devo ammettere che in questo momento ammiro moltissimo la sua forza d’animo e la sua capacità di sorridere e piangere nelle stesse righe.

Spero non si offenda ne mi reputi inapporpriato o invadente se ho scavato tra i suoi post degli ultimi mesi e se in questo post parlo di lei. E’ solo che leggendo tra le sue righe ho rivisto me stesso qualche anno fa e ho pensato che dedicandole la Top5 di oggi sarebbe stato un pò come dedicarla a me stesso...

...lei spesso si racconta tra le righe dei testi delle canzoni, una cosa che piace da sempre molto anche a me...

La TOP5 delle canzoni che le dedicherei...

- Certe Notti, Ligabue, perchè so che le piace il Liga e questa canzone mi sembra veramente perfetta.

- You Learn, Alanis Morissette, perchè ogni ferita diventa una ciccatrice, e noi siamo il risultato delle nostre ciccatrici, di quello che abbiamo imparato da loro.

- Gives You Hell, All American Reject, ma solo perchè possa dedicarla a chi vuole mandare al diavolo.

- Rimmel, deGregori, perchè come me ha quel pizzico di masochismo per cui le piace pensare anche quando fa male, e questa è la canzone ideale per pensare.

- Ma il cielo è sempre più blu, Rino Gaetano, perchè quando ascolto questa canzone mi vien da sorridere in faccia a tutti i miei problemi...come son convinto che sappia fare anche lei.



LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



lunedì 8 agosto 2011 - ore 15:08


Come ve lo devo dire? Le Vacanze fanno male!!!
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Non so se ve ne siete accorti, e se non ve ne siete accorti ve lo dico io, fa caldo!
E fa caldo perché ormai siamo arrivati all’8 agosto…e se all’8 agosto siete qui che leggete il mio blog o le ferie le avete già fatte o siete li lì per partire…e quindi vi odio tutti!!!!

Perché io quest’anno non faccio ferie!!!

Spiegarvi il perché ed il percome sarebbe lunghina..per cui passo ad altro senza spostarmi dal tema…e il tema è proprio le ferie, le tanto agognate vacanze che non sempre vanno come si vorrebbe.
E così, grazie ad una simpaticissima spritzina che mi ha proposto il tema, sono qui a parlarvi degli imprevisti delle vacanze…

La mia catastrofica Top5 degli imprevisti in vacanza…

Al 5° posto…Stazione di Rimini, pronti per il rientro…arriva un treno, la voce al megafono annuncia “…destinazione Padova, ferma a Bologna..bla bla bla etc etc” è il nostro…sarebbe il nostro se la voce al megafono non si fosse sbagliata. Quello su cui ci aveva fatto salire fermava a Bologna e poi puntava dritto su Milano…e così arriviamo a Bologna, scendiamo dal treno, corriamo fino al binario dove dovrebbe fermare quello giusto con tutti i bagagli e le valige…e ovviamente lui è già ripartito e restiamo in stazione a Bologna altre 2 ore ad aspettare un cavolo di treno per Padova.

Al 4° posto…sempre Rimini, Baia Imperiale, fino alle 5 a far festa in discoteca, alle 5 ci accorgiamo che siamo rimasti in 6 del gruppo con una sola macchina per rientrare in albergo.
E così montiamo in 6 su una yaris prima serie…da notare che i tre dietro avevano le seguenti taglie 190 cm per 85 kg, 175 cm per 135 kg e il sottoscritto 200 cm per 105 kg e soprattutto 39,5 di febbre…ovviamente a 200 metri dall’albergo ci fermano i carabinieri e ci rifilano 130 mila llire di muta!

Al 3° posto…Bibione..beach volley marathon…sabato, prima giornata di sole infuocato di maggio, io bianco come una mozzarella giro per i campi scherzando con amici e facendomi offrire birre e rifiuto categoricamente ogni offerta di crema protettiva…tanto c’ho la mia bandana, e a me basta non scottarmi la testa…
Mega festa in spiaggia della sera ore 1:30 rientro in appartamento con brividi e febbre da ustione solare…la mattina dopo dalla fronte in giù rosso ferrari, dove invece ero protetto dalla bandana bianchissimo…un bell’effetto ringoboys!

Al 2° posto… Londra…gennaio dopo 2 giorni passati a camminare 16 ore al giorno, finalmente raggiungiamo il pub dove ormai siamo abituè e ordiniamo fish&chips, per la prima volta in vita mia non lascio a casa (o in albergo) tutto ciò che non mi serve, per la prima volta in vita mia metto tutte le cose di valore nello stesso marsupio, per la prima volta in vita mia lo lascio appoggiato allo schienale della sedia e non legato in qualche maniera che mi permetta di accorgermi se lo sfilano….
Il ladro ringrazia per i 2 portafogli con varie valute, bancomat, libretto di assegni, documenti vari rilasciati in italia, macchina fotografica e iphone 4…oltre ad una serie di altre scartofie.

Al 1° posto… Sicilia…ultimo notte, la sera dopo dobbiamo prendere il volo per tornare in veneto, alle di mattina, mi prende un attacco tipo labirintite…la stanza gira ed io non riesco ad alzarmi dal letto. La compagnia aerea non ci può spostare i biglietti. E comunque siamo al 4° piano, praticamente senza ascensore con le valige da portare giù e io non riesco a muovere un passo senza sentirmi su una zattera con il mare in tempesta.
Ci son volute 3 punture di plasil e non so quali altri postiglioni per darmi la forza di arrivare in macchina e prendere sonno fino all’aeroporto... e ovviamente tutti i bagagli se li è portati giù e caricati in macchina la mia ragazza…poi attesa al gate da panico e finalmente in aereo…
Fortunatamente poco prima del decollo sembrava che il plasil avesse finalmente fatto effetto e non sentivo quasi più nulla, e così chiedo alla mia ragazza :”quand’è che ci facciamo un bel viaggetto di quelli da 7-8 ore di volo…tipo che ne so Los Angeles?”
C’è mancato poco che mi lanciasse fuori dal finestrino durante il decollo!


E voi, quali sono state le vostre esperienze catastrofiche in vacanza?


LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



martedì 2 agosto 2011 - ore 11:04


musicandomi
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Beh…questo blog è ispirato ad un geniale film in cui il filo conduttore era la musica…e io di top5 sulla musica ne ho fatte proprio pochine…quindi è tempo di rimediare…

E quindi senza indugio vi presento la mia top5 … le cinque canzoni che sceglierei per fare da colonna sonora a questi miei giorni…

Max Gazzè - Cara Valentina parte II

Tazenda - Etta abba chelu

Diane Birch – Rewind

Vasco – Manifesto futurista della nuova umanità

Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più bluuuuuuuuu …



Ora avete 3 possibilità...o cercate di capire cosa intendo e andate su yutube ad ascoltarvi queste canzoni...o ci dite qual è la vostra colonna sonora di oggi...o meglio ancora le fate entrambe..

Buona giornata a tutti..



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



sabato 30 luglio 2011 - ore 09:08


Sabato è sempre Sabato
(categoria: " Vita Quotidiana ")


E’ sabato mattina..e sono in ufficio!

Ci vuole un enorme sforzo psicomentale per essere in ufficio il sabato mattina e riuscire counque a sorridere!
Specie se da metà maggio ti sei fatto solo 2 sabati liberi...e già sai che continuerai così senza neppure fare ferie come minimo fino ad ottobre.


Però bisogna sorridere, o almeno trovare delle buone motivazioni, per poter tirare avanti...

La mia top5 dei buoni motivi per alzarsi il sabato mattina ed andare in ufficio, in ordine sparso:

Uno...per strada non c’è nessuno...solitamente ci vogliono più di 40 minuti ad arrivare in ufficio, stamattina 25 minuti scarsi comprensivi anche di sosta per il pieno di gpl

Due...essendo giornata di straordinari e non essendoci quasi nessuno in ufficio anche il dress code va a farsi benedire...che soddisfazione starsene in ufficio con smanicato, jeans tre quarti ed infradito

Tre...in effetti si lavora meglio e si conclude di più non essendoci colleghi e clienti che ti telefonano ogni 5 minuti

Quattro...il cedolino di fine mese recita 15 €urini in più per ogni ora di straordinario...e fanno taaaaaaaanto comodo quei soldini

Cinque...le brioches calde ed appena sfornate che ci porta il capoprogetto...

e voi? sareste così bravi da trovare 5 buoni motivi?

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


'>La mia prima critica sabry8

La prima topfive non mia
stellarosa

Il primo commento non si scorda mai
Ribelle80

Drauen

Kaolla

)'>un affascinante libellula (mi raccomando non chiamatela vampira ) Dragonfly

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



APRILE 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30