BLOG MENU:
STO LEGGENDO

Amitav Ghosh:
Il paese delle maree


HO VISTO

Un’ora sola ti vorrei

ma anche...
Eternal Sunshine...

Sposa cadavere

Amelie...

E poi sempre...
Jules et Jim


STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...

questo:

e comunque, sempre,
essere qui:


STO STUDIANDO...

come smettere di scassare la minchia a me stessa e al prossimo!

OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


NORDEST MON AMOUR
Rohypnol


E’ PAZZA MA E’ BELLA PER QUELLO
Dile


LE AFFINITA’ ELETTIVE
Grezzo


BAMBINA IMPERTINENTE
Doggma


LIVORNESE/PADOVANA
Silverwax


DOLCISSIMA
Sweetwine


IL TERRORISTA POETA
Rozzo


TEATRO MERAVIGLIA!!!
alez


POLITICS!!!
tiredbrain


M’INCURIOSISCONO
ecce_ Whitetiger Tommyboy BourbonSt


BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



"cuz the animal i am knows very well
that nature is our teacher and our mother
and god is just another
story that we tell"



(questo BLOG è stato visitato 5831 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



venerdì 22 giugno 2007 - ore 23:57


IN BETWEEN
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Tra la contemplazione e l’azione.
Tra la trasgressione e l’ordine.
Tra la creatività e il rigore scientifico.
Tra il sogno e la concretezza.
Tra il nomadismo e la stabilità.
Tra l’emotività travolgente e il cinismo assoluto.

A lungo ho imputato alla fase adolescienziale questo mio continuo conflitto. Ho pensato che facesse parte della mia crescita il fatto di stare su una soglia aspettando di fare un passo definitivo in una direzione o nell’altra.
In realtà, ho l’impressione che col passare del tempo questa soglia si sia allargata a dismisura fino a inghiottire i due spazi che inizialmente lei stessa teneva separati. E io sono ancora lì, nel mezzo, in between



PS: grazie a chi quel giorno guardava i miei occhi.



LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



lunedì 11 giugno 2007 - ore 19:23


SHROUD
(categoria: " Vita Quotidiana ")


i had to leave the house of fashion
go forth naked from its doors
cuz women should be allies
not competitors
and i had to leave the house of god
cuz the cross replaced the wheel
and the goddesses were out in the garden
with the plants that nourish and heal

i had to leave the house of privilege
spend christmas homeless and feeling bad
to learn that privilege is a headache
that you don’t know that you don’t have
and i had to leave the house of television
to start noticing the clouds
it’s amazing the stuff you see
when you finally shed that shroud

i had to leave the house of conformity
in order to make art
i had to be more or less true
to learn to tell the two apart
and i had to leave the house of fear
just about as soon as i could crawl
ignore my face on the wanted posters
stuck to the post office wall

i had to leave the house of self-importance
to doodle my first tattoo
realize a tattoo is no more permanent
than i am, and who
ever said that life is suffering
i think they had their finger on the pulse of joy
ain’t the power of transcendence
the greatest one we can employ

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 27 maggio 2007 - ore 11:39


NEW LIFE
(categoria: " Vita Quotidiana ")


E’ più di un anno che vivo nell’inquietudine, nell’incapacità di adattarmi a nuova vita, nella consapevolezza di aver sbagliato molte cose, di aver in qualche modo "fallito". Rispetto a cosa poi? Chi può giudicare il fallimento di una persona?
Ho scavato nei recessi di me stessa e ho scoperto tante paure, insicurezze, ma anche stupidi pregiudizi sul mondo e sulle cose, e purtroppo anche tanto, tantissimo snobismo. Mi sono fatta un pò schifo, vi dirò... Ma poi di nuovo: smettere di giudicare se’ e gli altri e pensare che ci sono millemila modi di vivere una vita, tutti ugualmente interessanti, ricchi, pieni e intelligenti.
Smettere di rincorrere un lavoro sostanzialmente inesistente, vagando come pazzi a testa bassa senza rendersi conto di ciò che si ha intorno.





Sono serena, lo sono davvero. Dopo aver convinto tutti sulla sensatezza della mia decisione di lasciare tutto per gettarmi nel buio.... Non ho convinto me stessa. Ho avuto paura, moltissima paura. Paura di ritrovarmi con un pugno di mosche in mano e tanti rimorsi. Paura di affrontare crisi depressive che a quel punto avrebbero inficiato anche il mio potenziale lavoro - non si studia quando si è depressi - paura di perdere la mia autonomia, che ho sempre pensato centrale nel mio sviluppo personale. E paura, sì... ti perdere un amore importante e un progetto di vita. E mi sono ricordata di un bellissimo passo del bellissimo libro che sta nella mia colonnina di destra, in cui il protagonista salva tutti da un’aggressione mortale da parte di una tigre solo perché aveva ascoltato la sua paura scorrergli sul collo.
Ci sono delle false paure, che vanno superate, e delle paure reali, invece, che vanno ascoltate e assecondate, perché sono quelle che ci salvano la vita. Ecco, le mie paure credo fossero di questo tipo. E io le ho ascoltate, sicura di aver fatto la scelta giusta.

E ora mi aspetta solo un grande impegno per riuscire al meglio nella scelta che ho fatto.

LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK



martedì 15 maggio 2007 - ore 23:05


SAVE ME...
(categoria: " Vita Quotidiana ")



... From the ranks of the freaks
who suspect they could never love anyone...




Sono due giorni che non riesco a liberarmi di questa canzone, un pò come se fosse la perfetta melodia del mio stato d’animo, a metà tra entusiasmo e nostalgia, tra speranza e paura, con l’assoluta consapovelezza che l’Amore del mondo è l’unica cosa per cui valga la pena vivere.

Goodnight everyone!

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



lunedì 14 maggio 2007 - ore 20:27


RESTYLING
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Sono in fase di ristrutturazione, qualsiasi cosa succeda alla mia casina virtuale nei prossimi giorni... cercate di essere clementi.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



lunedì 14 maggio 2007 - ore 20:14


UPDATE
(categoria: " Vita Quotidiana ")




E quando esco dalla metro, sulla strada verso casa, vedo uno spiraglio tra le nuvole, e l’azzurro che s’impone sul grigio, lento ma inesorabile.

Cos’ho imparato?
Che la natura ci spiega ogni cosa, basta saperla osservare.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 14 maggio 2007 - ore 17:45


LITIGI
(categoria: " Vita Quotidiana ")





Il cielo grigio, come nel miglior stereotipo milanese.
L’aria immobile, come un pesante mantello di lana che non permette movimenti.
Una fastidiosa puzza di quella che potremmo tranquillamente chiamare “merda chimica”.
Questa è l’atmosfera milanese di oggi. E siccome, si sa, la meteoropatia è ormai quasi una scienza, il mio umore è esattamente questo: un grigiore maleodorante e terribilmente greve.
Ho avuto un grosso litigio con Me Stessa ieri sera. Le ho detto: “Mi hai rotto i coglioni, sei noiosa più di un piccione affamato. Vattene.” Eppure lei è sempre qui, con Me Stessa c’è poco da fare, ci devo convivere per forza. E invece proprio non vorrei, non vorrei star dentro a chi non sa prendere una decisione seria nella vita, a chi non sa capire veramente cosa vuole, a chi si lamenta continuamente senza proporre niente di buono, a chi non sa concentrarsi sul positivo che ha, a chi pensa continuamente: “ Se tornassi indietro farei...”, a chi cerca scuse per giustificare la mancanza di coraggio, di fiducia in se stessa, di voglia di rischiare, a chi avrebbe voglia di scappare per non affrontare le difficoltà. Ma se non mi sopporto neanch’io, come posso pensare che mi amino gli altri? Ma questa è un’altra storia...

Una volta una mia insegnante del liceo mi disse: “Hai un talento straordinario, potrai fare qualsiasi cosa nella vita”. Perché allora non ci riesco? Nello scontro con la vita adulta sto perdendo di brutto. Spero solo che sia come nelle partite di basket, e che sia in grado di ribaltare il risultato.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 11 maggio 2007 - ore 10:54


GRAZIE...
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Al Grezzo per l’ottima giornata di ieri!

E anche se La Fiera del Libro si dimostra ogni anno sempre più commerciale e anche un pò disorganizzata.... è sempre un piacere camminare in mezzo ai libri.
E nel frattempo i miei dubbi aumentano, i miei grovigli sempre più intricati, la costruzione di me sempre più difficile. A volte mi sembra di essere una Penelope, che disfa ogni notte il lavoro per cominciare da capo.

E mi manca la poesia, mi manca il Bello, mi mancano le meraviglie. Ma con tutto questo forse non si mangia.

Vabbè... forse anche per me è venuto il momento delle tabelle scientifiche di Pro e di Contro, magari funzionano. Vi aggiornerò!

E intanto... mentre a Milano splende un ottimo sole in un cielo inquinato, il mio basilico è rinato stanotte e io sto facendo le valigie per Roma.

Last but not least... un grandissimo abbraccio di incoraggiamento all’amore mio... anche lui con i suoi dubbi, le sue difficoltà, le sue valutazioni su cosa fare nella vita.


LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



mercoledì 21 marzo 2007 - ore 18:36


ILLUMINAZIONI
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Oggi ne ho avuta una. Uno dei nostri sviluppatori si è avvicinato alla mia collega e le ha detto esattamente:"Ti ho ricreato un record nel database. Ora funziona." Semplice frase per semplice illuminazione!
Per una serie di associazioni logiche ho pensato a F. e ho capito uno dei motivi per cui lo amo da impazzire. Ho capito anche che non potrei mai stare con un uomo che si lambicca il cervello come me.
Lo so è strano, ma vengo attratta terribilmente dagli uomini con uno spiccato senso della concretezza e techscience-oriented. Sostanziamente quello che io non sono. Ecco perché amavo il lato architectural del mio ex ma non sopportavo il suo lato bohèmien. Ora capisco tante cose... forse anche su me stessa. Bene. Queste illuminazioni sono piccole conquiste nel viaggio al centro di Se’. Vi aggiorno!

PS: per una scommessa fatta con il mio coinquilino... c’è qualcuno che conosce la parola GINECEO ma NON ha fatto il CLASSICO? Vi prego dite di sì. E non cercatela su google!


LEGGI I COMMENTI (5) - PERMALINK



martedì 20 febbraio 2007 - ore 17:59


Multimedia? Anche basta...
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Sono ormai 3 anni che, un pò per caso un pò per reale curiosità e interesse, sto dentro il grande barattolone del "multimedia". Bè... direte voi, qui ci siamo un pò tutti. E anche questo è vero. Ma per me è ormai un lavoro e un ambiente di riferimento continuo. Ecco, a volte sento come un senso di nausea. Più precisamente: non ne posso più. Sarà la giornata un pò uggiosa - come si direbbe dalle mie parti - sarà la stanchezza cerebrale che a volte mi prende, fattostà che l’ennesimo post letto sull’amato quanto frequentatissimo forum del mio master in multimedia mi ha provocato una sorta di rigurgito informatico. Non mi fraintendete: amo la tecnologia, specialmente quando questa si rivela infinitamente utile, creativa, affascinante e portatrice di antiche brame di un oltre-confine che un tempo erano le colonne d’ercole e ora sembrano piuttosto le nostre cellule corporee. Ma ora basta. Basta. Basta perché è impossibile star dietro alle pseudo-scoperte, le pseudo-svolte, gli web 2.0 con vendetta e quant’altro. A volte, poi, tutto questo mi sembra svuotato di radici, di memoria storica, artistica, culturale tout-court. Come se la tecnologia non fosse in realtà il frutto di un lungo percorso umano, come se fosse nata sotto un cavolo di byte, come se prima "niente fosse esistito". Mi sono rotta di questo sguardo cieco da tecnocrati onnipotenti con le verità in tasca, convinti che il linguaggio informatico sia in grado anche di generare senso in modo autonomo. Poveri ma dannosi illusi.

Ho bisogno di una santa pausa lontana dal digitale.
Forse potrei cominciare scappando dal lavoro e tornandomene a casa a leggere un buon libro...
Buona serata a tutti.


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI


thrilly, 27 anni
spritzina di livorno
CHE FACCIO? qualcosa a che vedere con il web?
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
DICEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31