BLOG MENU:



stoneroses, 19 anni
spritzino di Padova
CHE FACCIO? Esploratore
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

Cose interessanti

HO VISTO

VELVET GOLDMINE

STO ASCOLTANDO

TheRakes-Work Work Work
TheArcadeFire-Wake Up
ThePaddingtons-Panic Attack
Babyshambles-Monkey Casino
TheSmiths-Jeane

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Un pò dolce , un pò easy , un pò punk

ORA VORREI TANTO...

bbb

STO STUDIANDO...

mmm

OGGI IL MIO UMORE E'...

romantico

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


If you’ve lost your faith in love and music the end won’t be long



(questo BLOG è stato visitato 6708 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



venerdì 14 ottobre 2005 - ore 01:32



(categoria: " Vita Quotidiana ")
































E la prova che la chitarra era la mia caro Luca:



Parte delle foto (quelle del backstage) sono state scattate da me, quelle del concerto sono state gentilmente concesse dal fotografo dei Pornopilots Alberto Buzzanca. Tra l’altro martedì notte sono andato a letto alle 4,30. Alle 7 e mezza avevo l’esame di guida per la patente...dettagli

LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



mercoledì 12 ottobre 2005 - ore 14:07



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Tra le altre:
-Pomeriggio su e giù, avanti e indietro, carica e scarica ma alla fine il DNA è pronto
-I Dirty Pretty Things inizialmente sembrano un pò sboroni ma poi si rivelano solo comprensibilmente stanchi
-Gary, il batterista è una bella bella persona. Appena arrivato viene subito sul palco. Tutti erano preoccupati che la batteria non fosse adeguata e lui rivela di aver registrato Up the bracket con lo stesso modello. Nonostante sia un musicista di successo insegna a guido ad accordare la batteria. Quando gli chiedo di fare una foto mi risponde: drummers are not rockstar
-Mist deve aver perso 2-3 anni di vita per lo stress ma va bene così
-Foto con Carl al soundcheck
-Al DNA comincia ad affluire gente di un certo livello
-Pornopilots tiratissimi e il pubblico apprezza
-Dirty Pretty Things sul palco. Carl suona con la mia chitarra (quella con cui ho imparato a suonare le sue canzoni) in acustico. Delirio per le vecchie, molto interessanti le nuove. Anthony è un’animale da palco
-Durante I Get Along mi defilo e parlo della mia passione per i Libertines alla ragazza che li accompagna . Lei mi capisce e mi porta dentro il backstage. Arrivano Luca e gli altri Pornopiloti
-Foto,autografi,bla bla bla. DJ set di Carl con il suo portatile. Scopro che è un grande fan dei Rage Against The Machine. Poi Clash, Beatles,Jet. Io,Piva e Gianchi cantiamo The guns of Brixton con lui. Mi rivela alcuni suoi pareri: Kaiser Chiefs are rubbish
-Ci da 2 birre e ci chiede di scegliere delle canzoni. Gianchi non riesce a scorrere la lista di songs con il touch-screen, Carl lo guarda e gli dice in italiano: che cazzo stai facendo?
-Gli dico che le nuove canzoni mi sono piaciute molto. Poi parliamo un pò delle canzoni dei Libertines. Lui si alza e mi bacia la mano. Mi fa capire che è molto felice che apprezzi la musica e non solo Carl Barat
-Groupies
-Sul portatile di carl c’è l’autografo si Simon Le Bon
-Gran movimento e euforia nel backstage
-Quando è ora di abbandonare il backstage vado a salutare Carl con la chitarra di Luca in spalla. Lui mi fa cenno di suonare qualcosa. Faccio Time for Heroes così così. Lui prende la chitarra in mano...io: France please. E lui comincia a suonare e cantarmi France in faccia. Poi fa Time for Heroes e mi fa cenno di cantarla
-E altre mille e mille cose

Ma forse non è vero...
A presto un pò di pix

LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



venerdì 7 ottobre 2005 - ore 14:16


WOULDN’T IT BE NICE TO BE DORIAN GRAY, JUST FOR A DAY?
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Questo bell’uomo al DNA...

DIRTY PRETTY THINGS ,
la nuova band formata da CARL BARAT (LIBERTINES), GARY POWELL (LIBERTINES), ANTHONY ROSSOMANDO (LIBERTINES), DIDZ HAMMOND (COOPER TEMPLE CLAUSE)

Special guests PORNOPILOTS

Biglietti: posto unico 12€ con tessera ACSI (15€ senza tessera)
Ingresso ore 21.00
Per prenotazioni scrivere a mist@email.it o info@dnaclub.it”

E per chi non lo sapesse è anche un gran musicista

THE LIBERTINES-FRANCE
The ideal girl
In London from France
Came over then left me
She left me entranced
Now I have to get by
Once again on my own
Nothing but memories

So I remember your eyes in that fine shade of brown
While these blue eyes of mine they stay closed
I kissed you goodbye on the M109
I choked as I watched the bus go

I’m choking and smoking to your angelic soul
I’m choking and smoking myself into a hole
Where the only way out is to sleep and to dream
And to cry out your name


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 1 settembre 2005 - ore 15:31


HI
(categoria: " Vita Quotidiana ")




LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



venerdì 6 maggio 2005 - ore 13:16


OASIS-DON'T BELIEVE THE TRUTH
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ho scaricato l'album/mi ero promesso di resistere/l'ho ascoltato due volte/l'ho già cancellato/lo comprerò come ogni altro album che ascolto/è stupendo

TURN UP THE SUN: intro molto malinconico e soft(non sembrano proprio gli Oasis) che poi si apre in una strofa più hard un pò ripetitiva stile T-Rex, muro di chitarre, ritornello che non si dimentica che ricorda i BRMC. 7.5/10

MUCKY FINGERS : la prima delle 3 perle cantate da Noel. "Waiting for the man" dei Velvet Underground cantata alla Bob Dylan. Stupendo assolo di armonica finale 9/10

LYLA : come primo singolo mi aveva un pò preoccupato 6/10

LOVE LIKE A BOMB: questa non me la ricordo bene. Comunque è cantata e scritta da Liam ed è una roba tipo Songbird. Fa venire voglia di estate.

THE IMPORTANCE OF BEING IDLE: cantata da Noel. Atmosfera molto Kinks tipo "Sunny Afternoon". Noel canta in falsetto in maniera commuovente. Very 60s. 10/10

THE MEANING OF SOUL: 1,30 di rock’n’roll semiacustico anni ’50. Molto Elvis. Il ritornello ricorda Jumpin’ Jack Flash degli Stones. 7/10

GUESS GOD THINKS I'M ABEL: canta Liam. Atmosfera molto lennoniana tipo "Beautiful Boy". Acustica con finale a sorpresa 9/10

PART OF THE QUEUE: Canta ancora Noel. Ricorda spudoratamente Golden Brown degli Stranglers e un po’ Once around the block di Badly drown boy come ritmo. Però è classe. La migliore dell'album.Molto malinconica anche questa. Finale con bonghi. 11/10


KEEP THE DREAM ALIVE : la più bella di quelle non scritte da Noel. Grande strofa alla Stone Roses (“ten story love song” tipo). Grande ritornello alla Ride. Chitarre psicadeliche. 9/10

A BELL WILL RING : sembra esser venuta fuori da Revolver dei Beatles , basta sentire il suono delle chitarre , grandioso. Grande strofa ma alla lunga diventa ripetitiva, La peggiore dell’album. 6/10

LET THERE BE LOVE : classico Oasis. Ballata alla Beatles cantata in coppia da Liam e Noel. Epica 8,5/10

Insomma un grande album. Niente a che fare con Heathen Chemistry (deludentissimo) . Senza dubbio il migliore dopo i primi 2. Finalmente hanno finito di essere la brutta copia di se stessi. Vale la pena di comprare l’album solo per le tre canzoni cantate da Noel.


LEGGI I COMMENTI (14) - PERMALINK



sabato 23 aprile 2005 - ore 12:53


Pope
(categoria: " Vita Quotidiana ")


"If the last Pope was called JOHN PAUL, the new one should been called GEORGE RINGO."


LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



giovedì 21 aprile 2005 - ore 12:08


QUESTA SERA
(categoria: " Vita Quotidiana ")




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 13 aprile 2005 - ore 23:20


Stoneroses
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Non sarebbe male come copertina di un album...

Ah questa bella opera è stata realizzata dalla gentile Ryoko9000

LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK



martedì 12 aprile 2005 - ore 21:21


The Good Old Days
(categoria: " Vita Quotidiana ")


C’era una volta l'Italia, uno dei principali mercati mondiali del disco. I 45 giri di successo raggiungevano il milioni di copie ed oltre. Dal mondo anglosassone venivano i grandi successi da classifica e i modelli da copiare. Le maggior parte delle band italiane raggiungevano il successo grazie alle cover. Così Day Tripper dei Beatles diventava Non sei dritta , Norwegian Wood sempre dei Beatles diventava Se ritornerai dei Camaleonti. Negli anni 60 i più sconosciuti gruppi italiani coverizzarono più di 600 successi inglesi e americani. Tra le cover più strane quella di The Kids are all right degli Who che i Cuccioli trasformarono in Tu non sai e Ruby Tuesday dei Rolling Stones diventava Ruba Cuori dei Profeti. Il fatto è che non venivano coverizzatti solo i gruppi conosciuti come i Beatles e gli Stones. Si copiavano anche gli Small Faces , i Kinks, i Doors , gli Animals , Bob Dylan…un po’ di tutto insomma. E la roba figa è che questi 45 giri vendevano come minimo 50 mila copie anche se nessuno conosceva le canzoni originali.
Ed erano veramente dei fighi questi , per non parlare dei nomi:






Una delle città più prolifiche di band beat era proprio Padova (la Liverpool italiana). Su tutti vanno ricordate due band :
I Delfini

I Ragazzi dai capelli verdi

Quest' ultimi raggiunsero una grande notorietà tanto che il loro album venne pubblicato in Inghilterra sotto il nome di "The green haired boys" e entrò nella top 50 nel 1967.

E adesso cosa abbiamo?

LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



venerdì 8 aprile 2005 - ore 13:54


IL MIO DIO E' IL DIO DELLA FESTA
(categoria: " Vita Quotidiana ")




LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


soloivan lucadido dido ilbradipo ronwood renato momo kittyrock blond ric82 mist kais jazzbass liuk78
bricius
alex1980pd BeatShop daisychain noel tinkeRibes


BOOKMARKS


Andrew Kendall
(da Fotografia / Corsi Online )
pornopilots
(da Musica / Cantanti e Musicisti )
venerea
(da Musica / Cantanti e Musicisti )


UTENTI ONLINE:



DICEMBRE 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31