BLOG MENU:


Saltatempo, 33 anni
spritzino di Rubano (PD)
CHE FACCIO? stresso giovani menti
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO

Sono rimasto impantanato a metà di un numero di "Dragonero". La cosa mi turba...

HO VISTO

La negligenza e la sincerità; la furbizia becera e la dedizione;
lo sclero e l’amore.

Ma anche vari episodi di "Paw Patrol": in parole pavore, un cartone animato su cani che fanno cose da cristiani.

STO ASCOLTANDO

L’autoradio, andando a scuola.
Lo stereo del soggiorno, quando sono a casa da solo.
Il piccolo lettore audio messo in cucina da mia moglie, per ascoltare radiogiornali funesti, canzoni leggere e anche storie per i pupi, per niente funeste.

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Elegantino, quando lavoro.
Da sìngano, appena torno a casa.

ORA VORREI TANTO...

Che tutto andasse sempre bene. Anche in futuro.
Rimanere calmo e compassato. Sempre.
Avòjja!

STO STUDIANDO...

Le possibili soluzioni per tenere a bada 25 e passa tosetti in maniera che imparino anche qualcosa.
Ogni giorno, eh.

OGGI IL MIO UMORE E'...

Speranzoso...così dev’essere.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


1) una meraviglia? guardare mia nonna che a 93 anni arroscisce quando le dò un bacio..



BLOG che SEGUO:


Phelt Apina Taveuni Distante Vitto JohnTrent Margiolina Miknesiac BourbonSt Turkish Spuatch Companera Kaffeina Rohypnol Ender Squalonoir

BOOKMARKS


Motion Lamp
(da Musica / Cantanti e Musicisti )
Il mio maestro Jedi
(da Pagine Personali / Siti creati da voi )
Biderben
(da Musica / Cantanti e Musicisti )
Selmuz
(da Pagine Personali / HomePage )
Giova
(da Pagine Personali / Siti creati da voi )
Il sindacato degli studenti
(da Studiare a Padova / Guide Universitarie )
Accordo
(da Musica / Strumenti Musicali )
Sciafile
(da Musica / Cantanti e Musicisti )
FSC
(da Musica / Cantanti e Musicisti )



UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 11795 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ely6_it, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

NOVEMBRE 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30



"SPINGERE UN MASSO CONTROCORRENTE...
MEGLIO DELLA COERENZA DI CHI NON CREDE IN NIENTE."




venerdì 27 luglio 2018 - ore 07:41


Risvegli e memorie
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Stamane mi sono svegliato all’alba, complice forse l’orologio biologico. Ho sistemato le lenzuola ai miei bambini, che di orologio biologico, giustamente, hanno il loro. Ho ascoltato il richiamo delle cornacchie, fuori, fra i pini marittimi.
Sono tornato a letto ed ho rievocato nella mente gli istanti in cui ho baciato per la prima volta ciascuna delle ragazze a cui ho voluto bene.
Senza saperlo, quattordici anni fa, scelsi in maniera appropriato il mio nickname... anche se non si può vivere nel passato. Proprio no. Però, ogni tanto, fermarsi a ricordare è una bella cosa.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 15 agosto 2017 - ore 05:59


Le confessioni di un corrieraio
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Come ho scritto tramite il mio alter ego Facebookiano, postare sotto nickname su un blog anonimo (che peraltro ormai leggono in pochi) dà una certa libertà.

Ad esempio, posso confessare di essere stato io, nel 2001, sulla corriera Padova-Pozzonovo, a mollare la scorreggia mefitica che ha intanfato l’intera vettura fino a Piazzale Boschetti.
Silenziosa e spietata come un guerriero Apache che si avvicina all’accampamento nemico, ha rischiato seriamente di far secche le vecchiette che mi si trovavano dietro.

E io fingevo estraneità assoluta, bel bello ad ascoltare il walkman.
Ah, come ci si sente bene dopo aver liberato la coscienza, oltre all’intestino!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 30 marzo 2017 - ore 22:50


Tributi
(categoria: " Vita Quotidiana ")




"Chuck? Chuck, è Marvin... Tuo cugino, Marvin Berry!
...Sai quel nuovo sound che stai cercando? Bene, senti questo!!!"


In ritardo di qualche giorno, ma ti auguro buon viaggio, vecchio volpone.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 8 marzo 2017 - ore 00:16


In limbo
(categoria: " Vita Quotidiana ")



C’è un sottile momento di sospensione nel periodo in cui si è appena finito di scrivere una canzone, ma non la si è ancora fatta ascoltare a nessuno.
E’ una sorta di limbo magico, in cui il rapporto fra il pezzo e chi l’ha partorito è ancora qualcosa di intimo e personale. Per gli altri, il microcosmo racchiuso in quei quattro minuti di musica e parole non esiste... almeno per il momento.
Credo che per tutti gli autori la persona scelta per il primo ascolto, quella a cui si concede di tagliare questa sorta di cordone ombelicale dell’animo, abbia un peso speciale. A volte dal punto di vista professionale, altre da quello affettivo.
Non importa se a questa seguiranno dieci milioni di fan con cui non hai mai parlato in vita tua o dieci amici fidati.
E’ comunque qualcosa di magico.

In ogni caso, beccatevi di nuovo il dr. Pierce (a tema):




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 2 marzo 2017 - ore 00:25


Percezione e fregature
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Cos’è reale?
Cos’è la coscienza: qualcosa che possiamo osservare con una TAC?
Cosa viene prima: ieri o domani?
Cosa desiderate veramente?


Ma soprattutto: com’è che, una volta che mi appassiono ad una serie, scopro che è stata cancellata e lasciata interrotta?
Chi, come me, ha avuto modo di seguire Perception ed arrovellarsi con gli enigmi psico-polizieschi del dottor Daniel Pierce , sarà rimasto con un palmo di naso -e l’amaro in bocca- alla notizia che non ci sarà una quarta serie.
Ma dico: non potremmo fare scambio con qualcos’altro? Magari Supernatural, che ormai ha rotto gli zebedei? O i grandi nomi per cui tutti vanno pazzi, tipo House of Cards o compagnia bella, di cui -diciamocelo- non ci potrebbe importare una cippa lippa ?
Vabbè, pazienza. Se avete la possibilità di recuperare le vecchie puntate di questo gioiellino di crime-fiction, gustatevele, che ne vale la pena.




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 1 febbraio 2017 - ore 22:58


Doveva succedere.
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Quattro sono le case in cui ho vissuto finora (qualcuno le definirebbe "cieli chiusi dentro ad una scatola", ma io no, anche perché questa citazione non c’entra un cippa lippa, in questa sede).
Comunque: come dice il titolo di questo post, prima o poi doveva succedere; ovvero, per la prima volta in 19 anni di onorato strimpellamento di chitarre elettriche, oggi una vicina si è lamentata del rumore.

Metal up your ass, è il caso di dire.

E stavolta la citazione mi sembra adeguata.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 21 ottobre 2016 - ore 23:25


Il Suono
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Il Suono, scritto con la S maiuscola, finisce spesso per assurgere a vera e propria ossessione per la maggior parte dei chitarristi, professionisti e non.
Chiunque abbia provato a strimpellare anche alla buona in una band si sarà reso conto della difficoltà di rendere reali le timbriche che ha in mente.... cosa che risulta ulteriormente complicata dalla necessità di fondere il sound del proprio strumento con quello del resto della band. (Roba da non dormirci la notte, vero? Altro che referendum costituzionale...)

Un altro limite, non da poco, è il costo delle strumentazioni, soprattutto per la grande massa di amatori che non possono permettersi di investire cifre sostanziose nella loro passione musicale; in altre parole: se fai una data ogni due mesi, vale la pena scialacquare cifre a tre zeri per inseguire il Suono che hai in mente?
Già, perché fra musicisti e strimpellatori impera la cosiddetta G.A.S., o "gear acquisition syndrome": questa dicitura, che potrebbe apparire come un’allegra guasconata inventata dal sottoscritto, è invece una patologia realmente esistente, che consiste nella smania di acquistare una quantità spropositata di strumentazione, indipendentemente dalla sua effettiva utilità.
Roba da matti, no? Un po’ come succedeva alle protagoniste di Sex and the city per le scarpe...

Altro punto su cui riflettere (se davvero non sapete cosa fare): nei forum dedicati alla musica rock e dintorni potete trovare maree di riflessioni su quanto veramente sia importante la strumentazione e quanto conti invece il tocco del musicista... annosa questione, che di certo non mi metterò a discutere qui (anche perché la batteria del portatile con cui sto scrivenndo sta esaurendosi).
Ora, considerato che gli utenti di questo sito saranno forse una ventina e che discorsi come questi, in genere, interessano solo a chi suona, credo sia molto improbabile che qualcuno sia arrivato a leggere sino a qui... ragion per cui posso prendermi il lusso di scrivere qualche trivialità a caso, seguendo le orme di un Claudio Bisio d’annata: merda, cacca, pipì!

Ma tornando a noi, e per concludere queste riflessioni destinate a cambiare per sempre il comune sentire della musica contemporanea, l’aspetto più comico di tutta la questione è che, se suoni per passatempo, chi viene ad un tuo concerto generalmente non fa molto caso a tutte le menate riguardanti timbrica, sound e balle varie.

Però, nonostante tutto: che forza quando ciò che esce dall’amplificatore riesce a scaldarti anima, cuore e budella! Chissenefrega, ma in un modo unico, sano e indescrivibile ti senti altrove. Senza scomodare le droghe. E scusate se è poco.




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 11 ottobre 2016 - ore 22:07


Meltin’ pot
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Che non è solo il nome di una marca di roba da vestire in voga tempo fa.... nel senso che, giorni fa, mi è tornato in mente un episodio di cui fui spettatore alla fine degli anni Novanta.
Nel paesucolo sperduto in mezzo al nulla padano in cui vivevo, erano appena arrivate le prime famiglie di stranieri. Roba rara, in un posto dove chi non parlava dialetto come prima lingua era costretto a sentirsi a disagio.
In questo contesto solare, ricco di stimoli e culturalmente aperto come non mai, un pomeriggio d’estate stavo dando una mano nel centro parrocchiale locale. A pochi metri da me, un signore brizzolato ed orgogliosamente autoctono stava sistemando, mi pare, una rete metallica. Di tanto in tanto, si avvicinava un ragazzetto marocchino in età da scuola media... incuriosito ma anche in vena di rompere allegramente i cavasìsi, correva avanti e indietro in una maniera tale da non rendere sicuramente più facile il lavoro al nostro brizzolato autoctono.
Il quale, avendo probabilmente deciso di essere arrivato sufficientemente in là nel processo di frantumazione dei suoi padanissimi attributi, se ne uscì con qualcosa come:

"Marochéo, xé mejo che te vaghi casa!"

Senza alzare la voce, deciso ma pacato.

Ora, quasi vent’anni dopo, mi raccontano che nello stesso paesucolo varie famiglie di venetissimi trentenni e quarantenni hanno adottato bambini di colore, che c’è più di qualche coppia mista e che, ovviamente, la comunità di emigrati è diventata ben più consistente di com’era ai tempi del nostro episodio.

Esagero se dico che questi vent’anni sono stati secoli ?


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 11 ottobre 2016 - ore 21:25


Bertucce e Coliandri
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Giorni fa ho preso in prestito alcuni libri per bambini dalla biblioteca del mio comune.
Fra questi, un fantomatico "Bertuccia e il diluvio", storia animalesca in stile onirico-fanta-comico.
Ad un certo punto, letta la storia, mi è cascato l’occhio sulla terza di copertina.
"Finito di stampare nel mese di ..... 1987".

L’ispettore Coliandro avrebbe commentato: "MINCHIA".
1987. Avevo sei anni.

Riuscite a immaginare quante nidiate di pargoli ha sollazzato quel libretto?
MINCHIA.



LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 29 settembre 2016 - ore 21:40


Unico utente collegato!
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Cacchio se sono cambiati i tempi...
Ok, comunque: approfitto di questa visita veloce per fare un po’ di pubblicità ad una nuova band del panorama fiorentino, che ha da poco sfornato un demo interessante: i CROMOSOMA Z.

Se vi piace il genere alternative rock e dintorni, potrebbe fare al caso vostro.

E la cosa bella è che il cromosoma Z esiste veramente, in alcune bestiole...

Schitarrate genetiche, su Rai Educhescional Cénnel.



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI