BLOG MENU:



dragost3a, 24 anni
spritzina di Linz
CHE FACCIO? Informatica
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO




HO VISTO

t i m i s o a r a




STO ASCOLTANDO

radiohead

le vibrazioni

dc Talk

kj52

newsboys

third day

tim huges

jeremy camp

shawn mcDonald

by the tree

contrast

3 2 1

michael w. smith

decean

jars of clay

alexandru andries

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

be durante il giorno mi cambio almeno 5 o 6 volte
con stili sempre diversi



ORA VORREI TANTO...


sognare..sognare..sognare...


STO STUDIANDO...





OGGI IL MIO UMORE E'...

morirÚ giovan3 ??!



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


1) quando le uniche risposte ai tuoi sms sono gli addebiti...

MERAVIGLIE


1) Sentire che per qualcuno tu conti davvero


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


jessika77 grezzo frank_xy SoundPark DONOTS puttano Mrsick angelodinome squalo 83 solespento il mio biondo preferito Myself


BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



I expect to pass through this world but once. Any good therefore that I can do, or any kindness or abilities that I can show to any fellow creature, let me do it now. Let me not defer it or neglect it, for I shall not pass this way again...




(questo BLOG è stato visitato 3848 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



mercoledž 25 aprile 2007 - ore 13:29


AUGURONI ŗ OLGA
(categoria: " Vita Quotidiana ")



Tanti AUGURI PICCOLA !!!!

LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



domenica 14 gennaio 2007 - ore 09:29


ímorgen
(categoria: " Vita Quotidiana ")


ecco la mia canzone x 2007..


Dieser Weg




This way (or This road...)

So I went down that roadóand the road was running to my place
The song you sang last night is now playing inside me.
A few more steps and then I had been there holding the key to this door.

This way wonít be an easy one, this way will be a hard and stony path.
You wonít find too many to agree with, but this life has so much more to offer.

There was only an instant, a moment I had been out.
Afterwards I took a short step and I understood (realized).

This way wonít be an easy one, this way will be a hard and stony path.
You wonít find too many to agree with (you), but this life has so much more to offer.

Some people will kick you, some will love you, some will sacrifice themselves for you.
Some will bless you; donít set your sail when the storm is roaring in.
Some people will kick you, some will love you, some will sacrifice themselves for you.
Some will bless you; donít set your sail when the storm is roaring in.

This way wonít be an easy one, this way will be a hard and stony path.
You wonít find too many to agree with (you), but this life has so much more to offer.

This way ÖÖÖ this way is a hard and stony path.
You wonít find too many to agree with (you), but this life has so much more to offer...

by Xavier Naidoo





LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



lunedž 4 dicembre 2006 - ore 15:05



(categoria: " Vita Quotidiana ")


OGGI SONO VERAMENTE MORTA...

LEGGI I COMMENTI (6) - PERMALINK



martedž 7 novembre 2006 - ore 17:01


hallo da Hagenberg
(categoria: " Vita Quotidiana ")


sono qui.. dentro..


appena arrivata ed Ť stupendo..
a presto, tschussss!


LEGGI I COMMENTI (5) - PERMALINK



lunedž 30 ottobre 2006 - ore 00:10


invisible..
(categoria: " Vita Quotidiana ")




- Salta su! -
- Dove andiamo? -
- Verso le stelle. -
Sorrido malizioso, mentre lei sale in macchina e si sposta via i capelli dal viso.
Amo quel gesto, Ť come quando si spostano le quinte per permetterti di vedere lo spettacolo.
Qui lo spettacolo sono i suoi occhi, occhi che hanno visto tanto e tanto hanno da raccontare.
- Dai, dimmi dove andiamo! -
- Te lího detto, verso le stelle. -
Fa il broncio, ma la conosco, in realtŗ la cosa la diverte da morire: adora le sorprese, le cialde per il gelato e il mare.

E me.
Metto nello stereo una cassetta degli Smiths e accendo il motore.
I chilometri scivolano via mentre lei racconta.
- Mi piace viaggiare di notte. Mi ricorda di quando ero piccola e andavamo dai nonni a cena: al ritorno io mi stendevo sul sedile posteriore e mio papŗ faceva finta che ci fosse solo il cappotto, allora diceva a mamma "DovíŤ la piccola? Líabbiamo dimenticata dai nonni!" e mia mamma "Eh sž, abbiamo preso solo il suo cappotto. Poco male torneremo a prenderla domani" e andavano avanti cosž per i quindici chilometri del viaggio. Poi, quando arrivavamo, papŗ mi prendeva in braccio e mi portava in casa, continuando a fingere che ci fosse solo il mio cappotto. A me piaceva da matti questa cosa, perchŤ amare, alla fine, vuol dire esserci anche quando si Ť invisibili. -
Silvia Ť cosž, ti parla di cose apparentemente stupide per poi stangarti alla fine con una frase che ti lascia senza parole.
Mi salva Morrissey, per fortuna, dal dover dire qualcosa, perchŤ a quel punto parte Thereís a light that never goes out e ci mettiamo a cantare a squarciagola e io so che lei gongola almeno quanto me quando di sottofondo cíŤ una canzone adatta allíoccasione.
Ad un certo punto le luci della cittŗ sfumano, fino a scomparire del tutto.
Fino a lasciare il passo alle stelle.
Siamo arrivati.
Fermo la macchina.
- Scendi -
- Dove siamo? -
- Sotto le stelle, líunico posto dove valga la pena stare. -
Mi sorride.
Dissimulo la gioia che provo per averla lasciata io, per una volta, senza parole, andando a prendere le birre dal baule.
Ci stendiamo sul cofano, birra in una mano e sigaretta nellíaltra e stiamo cosž, per non so quanto, in silenzio.
- Mi racconti una favola? - dice Silvia con una voce che non le sentivo da tempo, quella voce da bambina che le viene quando si sente al sicuro ma vuole che tu la tranquillizzi sul fatto che Ť una condizione che non finirŗ presto.
- Cíera una volta... - inizio, ma mi interrompe subito (lei Ť bravissima ad interromperti e poi a farti credere che sia tu che la stai interrompendo quando cerchi di riprendere il discorso; ma questa Ť uníaltra storia).
- No, dai, fai "CíŤ adesso" -
- Ok. Tanto per chiarire subito, la vuoi a lieto fine? -
- No, la voglio a lieto svolgimento. Come finisce Ť poco importante, líimportante Ť che la gente stia bene mentre vive le cose. - Silvia. Eh.
- Va bene. Allora la favola Ť giŗ bella che finita. -
- PerchŤ? -
- PerchŤ quando le cose vanno veramente veramente bene non cíŤ bisogno di parole. -
Posa la sua testa sulla mia spalla.
E so che ha capito e che la pensa come me.
Non me líha mai detto, ma lího sempre saputo.
Anche prima che decidesse di andare verso le stelle senza di me. Due anni fa.
Finisco la birra, risalgo in macchina e mi dirigo verso casa.
Senza Silvia.
Per la prima volta, in due anni.
PerchŤ líamore Ť esserci, pur rimanendo invisibili.



LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



mercoledž 11 ottobre 2006 - ore 17:16


pensierino
(categoria: " Vita Quotidiana ")




sono sempre straniero e viaggiatore..in questo mondo



LEGGI I COMMENTI (3) - PERMALINK



martedž 12 settembre 2006 - ore 11:07


?!
(categoria: " Vita Quotidiana ")


I AINíT MISSING YOU AT ALL

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



lunedž 17 luglio 2006 - ore 11:42


Fix YOu..
(categoria: " Vita Quotidiana ")






When you try your best but you donít succeed
When you get what you want but not what you need
When you feel so tired but you canít sleep
Stuck in reverse

and the tears come streaming down your face
when you lose something you canít replace
when you love some one but it goes to waste
could it be worse?

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you

High up above or down below
When you too in love to let it go
But if you never try youíll never know
Just what youíre worth

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you

Tears stream down your face
When you lose something you cannot replace
Tears stream down your face
And I

Tears stream down your face
I promise you I will learn from my mistakes
Tears stream down your face
And I

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you.



LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



lunedž 3 luglio 2006 - ore 18:38


pensierino
(categoria: " Vita Quotidiana ")


E troppo tutto...

LEGGI I COMMENTI (5) - PERMALINK



lunedž 3 luglio 2006 - ore 18:35


The Waters of March
(categoria: " Vita Quotidiana ")



A stick a stone
itís the end of the road,

itís the rest of the stump
itís a little alone

itís a sliver of glass,
it is life, itís the sun,

it is night ,it is death,
itís a trap, itís a gun.

the oak when it blooms,
a fox in the brush,

the knot in the wood,
the song of the thrush.

the wood of the wind,
a cliff, a fall,

a scratch, a lump,
it is nothing at all.

itís the wind blowing free.
itís the end of a slope.

itís a beam, itís a void,
itís a hunch, itís a hope.

and the riverbank talks.
of the water of march

itís the end of the strain,
itís the joy in your heart.

the foot, the ground,
the flesh, the bone,

the beat of the road,
a slingshot stone.

a fish, a flash,
a silvery glow,

a fight, a bet,
the range of the bow.

the bed of the well,
the end of the line,

the dismay in the face,
itís a loss, itís a find.

a spear, a spike,
a point, a nail,

a drip, a drop,
the end of the tale.

a truckload of bricks,
in the soft morning light,

the shot of a gun,
in the dead of the night.

a mile, a must,
a thrust, a bump.

itís a girl, itís a rhyme.
itís the cold, itís the mumps.

the plan of the house,
the body in bed,

the car that got stuck,
itís the mud, itís the mud.

a float, a drift,
a flight, a wing,

ahawk, a quail,
the promise of spring.

and the riverbanks talks.
of the waters of march.

itís the promise of life,
itís the joy in your heart,

a snake, a stick,
it is john, it is joe,

itís a thorn in your hand,
and a cut on your toe.

a point, a grain,
a bee, a bite,

a blink, a buzzard,
the sudden stroke of night.

a pin, a needle,
a sting, a pain,

a snail, a riddle,
a weep, a stain.

a pass in the mountains.
a horse, a mule,

in the distance the shelves.
rode three shadows of blue.

and the riverbank talks
of the promise of life
in your heart, in your heart

a stick, a stone,
the end of the load,

the rest of the stump,
a lonesome road.

a sliver of glass,
a life, the sun,

a night, a death,
the end of the run

and the riverbank talks
of the waters of march

itís the end of all strain
itís the joy in your heart

Susannah McCorkle


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
DICEMBRE 2019
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31