BLOG MENU:
STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


1) ... l'instabilità del caso ... sapere che vivere nn è una teoria matematica e in ogni attimo tutto può essere rivoluzionato anche da una semplice frase...
2) Le castagne appena cotte.. un caminetto, una bella boccia di vino rosso e una persona speciale accanto..


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


LegaNord Ro and MGP
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
DjPeNtIuM - Che Sound of music
(da Musica / Cantanti e Musicisti )


UTENTI ONLINE:



Blog privato



(questo BLOG è stato visitato 2837 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



martedì 10 maggio 2011 - ore 23:51


Rispetta i comandamenti
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Oggi vi voglio raccontare una storia.
C’era una volta, tanti ma tanti, ma proprio tantissimi anni fa, una ragazzina, piccola brutta e nera. Ma era proprio brutta, talmente brutta che assomigliava ad una bertuccia. Un giorno mentre andava a scuola, conobbe un ragazzo, alto moro e bello come un Dio. Il ragazzo inizialmente non si rese conto di lei perchè era bruttissima, ma la ragazza oltre che brutta era anche ignorante e rozza e riuscì dopo vari tentativi a farsi notare da lui. Lui era alla sua prima esperienza, cosicchè lei prese la palla al balzo e gli fece capire di non valere granchè, il ragazzo violentato psicologicamente dalla bertuccia cadde dritto nel tranello e prima che se ne rendesse conto si trovò sposato e pieno di debiti per poter far fronte a tutte le pretese della sua adorata mariuccia. Cambia una casa, cambiane un’altra e poi un’altra ancora, intanto gli anni passavano e la bertuccia come i più spietati dei ragni, tesseva la sua tela, sempre però rimanendo una bertuccia...vi chiederete perchè non diventò ragno? Perchè le piacevano troppo le banane! Così dopo essersi stancata della solita banana casalinga, decise di provarne altre...tra le tante altre varietà di questo frutto, alcune erano di provenienza nota. Si trattava infatti di banane donate dal di lui FRATELLO, e dal di lui amico...ops scusate, MIGLIORE amico. La Bertuccia mangiava tutte queste banane, e non solo le mangiava! Ne fece una collezione così grande, ma così grande che non sapeva più dove nasconderle! Così ne portò un pò a casa della sua mamma, e un pò nella casa coniugale. Il marito nel frattempo lavorava e faticava tutto il giorno per poter elargire il denaro tanto voluto dalla sua bertuccia, perchè ella doveva andare ad assaggiare Banane anche in paesi caldi, visto che li dove abitavano ormai le aveva assaggiate tutte. L’ignaro marito, continuava a lavorare e lei continuava a spendere tutto per i suoi viaggi in solitaria (si perchè non voleva il marito dietro, le banane le voleva tutte per sè) Quindi la nostra Bertuccia si faceva tutti i suoi viaggetti in giro per il mondo e si divertiva come una pazza (sfido chiunque ad affermare il contrario).
Ma un giorno....mentre il marito tornava a casa....decise di andare a trovare la sua bertuccia adorata che in quel momento si trovava a casa della sua povera madre a cui era mancato il marito pochi giorni prima di assaggiare anche lei la CENTESIMA banana da sposata!. Mentre parcheggiava la sua auto si accorse che le finestre della casa erano aperte con le luci spente...ma poco più in là...vide la macchina del suo migliore amico...una macchina inconfondibile per i colori molto particolari...così pensò di suonare il campanello e stare in silenzio...le luci della camera da letto si accesero, ma quando nessuno rispose...si spensero di nuovo...lui a quel punto capì! Lei era in camera della sua dolce e gentile mammina con l’amico fidato....indovinate un pò che facevano? Mangiavano banane! Ma a luci spente! Così lui capì che lei non voleva mangiare le banane con lui, ma da sola e per i fatti suoi. Anche con il fratello di lui successe la stessa cosa. Finchè un giorno, il ragazzo decise di non elargire più un soldo per le banane della moglie...e fu così che lei s’incazzò come una biscia e abbandonò il tetto coniugale per ben un mese. Dopodichè gli fece riceve un plico con la richiesta di separazione...ovviamente con addebito.
La bertuccia nel frattempo invecchiò e divenne ancora più brutta, e dopo anni di battaglie legali non riuscì più ad avere un centesimo dall’ex marito che oramai aveva scoperto la luce con un’altra gran bella donna molto più giovane (carne fresca) molto più sexy e intelligente, che lo amava alla follia e disprezzava le banane altrui.
La sua vita ora era molto più serena e divertente, si era creato finalmente una famiglia, e la nuova donna non aveva assolutamente bisogno di un centesimo da lui perchè già possidente di vari immobili e aziende, e lui fece la vita del nababbo restando bello fuori e dentro, invecchiando gentilmente ma con garbo. E lei invece che era già vecchia, diventò ancora più brutta. E dovette lavorare fino alla fine dei suoi giorni per pagarsi le banane. E ora vi svelo un segreto ( la bertuccia non si lavava nemmeno!!!)
Morale della favola? Donne, non desiderate le banane d’altri, perchè potreste rimanere sul lastrico!!!



Ecco un’istantanea della bertuccia lussuriosa ed infedele:




- PERMALINK



ardito.ale, 90 anni
spritzina di luna
CHE FACCIO? ascolto le anime
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
AGOSTO 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31