BLOG MENU:



blondy, 29 anni
spritzino di Barcelona solo andata
CHE FACCIO? mi perdo per Barcelona!
Sono middle

utente certificato [ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO



HO VISTO

un sacco di culture andare d’accordo e convivere tranquillamente tra di loro.
Una metropoli cosmopolita affascinantissima.

STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Mah, devo ancora capirlo...

ORA VORREI TANTO...



E l’ho ottenuto!!!!

STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...

catalano.

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


1) ... l'instabilità del caso ... sapere che vivere nn è una teoria matematica e in ogni attimo tutto può essere rivoluzionato anche da una semplice frase...
2) Ascolare la canzone preferita con il volume a ballettone e cantarla a squarciagola con un amica mentre si sta andando al mare x week end da paura!!
3) il sesso
4) sentirsi il suo profumo addosso...


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


missyleBCN

luce..

eimar

*pollon*

biankaneve

lucignola

marzietta*

8dany4

Aleida

crisobolla

Valevally



BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:



Gio’ @ Barcelona





A day without a smile is a day lost.
Questo recitava il cartoncino appoggiato sul piedistallo di uno degli artisti della Rambla. Charly Chaplin.
Questo il modo di vedere e vivere una città così grande, cosmopolita e naturale come può essere Barcelona.
Musica per la strada, per le vie, musiche che escono dalle case, coinvogenti e da subito così familiari....
Qui un sorriso può scapparti in qualsiasi momento, anche se non vuoi.
Qui non è mai un giorno perso.



.."voglio di più per me,
voglio buttarmi, per cadere verso l’alto.."






*BLOG 80% PRIVATO*


*BLOG SGRAMMATICALMENTE CORRETTO*

(prendetela come licenza poetica..)


__________


Bussare per entrare





Y QUIEN HA DICHO QUE QUISIERA SERLO?






(questo BLOG è stato visitato 100846 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



martedì 1 ottobre 2013 - ore 21:30



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ben ciò.
Eccomi qua.. di nuovo! Non ci credevo più effettivamente. ..
Sono passati 4 mesi.
E tante volte ho sentito la necessità di venire qui e sfogarmi... e invece nisba.

Ora, in un altro probabile momento di bisogno, mi connetto x curiosità dal telefono e puf. Eccoci qui.
Sto scrivendo da una mini tastiera di un samsung che ha attivo oltre il t9 italiano anche quello spagnolo... non oso immaginare la fantasia grammaticale che ne potrebbe uscire se non presto abbastanza attenzione. E un paio di occhiali in più.
Perché quindi non scrivere dal pc?? Bella domanda. Semplicemente è successo che si è rotto lo schermo del portatile giusto qualche giorno fa... e dopo aver pensato alle possibili soluzioni, ho optato per un non vado a spendere piu di 100 euro x cambiare un computer che cmq ha già la sua età e che avevo intenzione di cambiare presto... non tanto presto però.
Nulla succede per caso. .. e cosi quel cavetto a cui avevo sempre pensato per collegare pc a tv (per vedere serie e film in qualità piu polliciosi) ma che non avevo mai preso per chissà quale pigrizia si è finalmente materializzato in casa alla modica cifra di 7 euro.
Bello si... peccato che non sia propriamente comodo per le cose di tutti i giorni... per i film fichissimo ma per le mail o tutto il resto... a meno che non faccia zoom 500 % che manco mio nonno... è un po difficiolotto seguire il tutto ecco.

Grazie a fb e vari eventuali chi mi segue non sarà rimasto completamente all oscuro di quello che è successo in questi mesi, nomostante, non vedo l ora di sceivervi bene un po il tutto... e mi mancano i post privati.
Appena mi racappezzo, e mi abituo a questa nuova tecnologia (speitz-mobile o spritz-tv) aggiornerò per bene. Potrebbe essere tra 10 minuti o 10 ore... spero non 10 giorni!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 9 giugno 2013 - ore 18:53



(categoria: " Vita Quotidiana ")



08/06
Ore 20.00 "credo che nn lo chiamerò presto"

09/06
Ore 19.00 "diossanto ora per non fare cazzate lancio il telefono dal balcone"

No ma...evviva la coerenza!!

ieri sera sono andata a casa di Cynthia.
365 giorni fa l’ho conosciuto, con lei.
e ieri mi sono messa lo stesso vestito... non proprio apposta.. avevo semplicemente voglia di metterlo.
ed era come se fosse la stessa sera di un anno fa, ricominciare tutto da li, da quella sera, come se niente sia successo nel frattempo...
ci ho creduto parecchio ieri eh.
ieri.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 22 maggio 2013 - ore 01:29



(categoria: " Vita Quotidiana ")


la mano credo non sia mai più guarita del tutto.
Si lo so sono una brutta persona da quando ho deciso che la fisioterapia a mezzogiorno non aiutava il mio trasloco diario... (si dice diario in italiano? diario nel senso di ogni giorno?)
vabbè comunque,
mi ero un po’ rotta andare dal medico ogni settimana per farmi prendere in mano la mano (...) sentirmi chiedere "puoi fare così o cosà?" si no e ciao ci vediamo tra una settimana.
Era un po’ una presa per il culo quindi un giorno decisi di non presentarmi, di non avvisare... al massimo si faranno vivi loro no?
si certo come no.
È stato fin troppo facile.
Boh vabbè.

Comunque... ora posso dirlo.
Vivo in un fantastico attico con terrazza di fianco all Arc de trionf, o per i più che già sono stati qui tempo fa viaggiando coon Ryan Air, abito vicino alla stazione degli autobus che partono e vengono da Girona

Sentito così sembra una fgata no?¿¿ mi sono fatta i soldi? Ho sposato un riccaccione? mi sto prostituendo o sto spacciando sulla Rambla?
Attico con terrazza in pieno cuore di Barcellona bla bla bla.....
Ok, dove sta l’inghippo?

Prezzo accessibile per 25 mq di amore

E’una stanza.. ebbene si
E sono taaaaanto contenta, comunque, della mia decisione...
sette piani per arrivare alla terra ferma,(con ascensore, per carità!) sagrada familia, pl catalunya e pisellone ben visibili dalla terrazza, sole dalle 11 alle 9, cucina minima e bagno pure, ma tanto amore e tanta indipendenza

Ci sono stati dei fatti che non starò qui a esporre perchè non ne vale la pena e non ho tempo da perdere.... morale ora sono qui, da aprile, e ogni giorno sono sempre più soddisfatta e contenta della decisione presa.


Mi manca un po’ un 70 mq di appartamento li, vicino la stazione dei treni, con la mia mini cameretta e salone iper enorme..
era semplicemente arrivato il momento di volare sola.
Con un salone grande e un lettone nella stessa stanza


L’ho trovato quasi subito... ero andata a vedere solo un paio di appartamenti prima del definitivo, e... stendiamo un velo pietoso a riguardo.
Erano giorni che ispezionavo tutti i siti possibili di affitto case.. alcune dalle foto mi piacevano, ma c’era sempre qualcosa che non mi convinceva...
Una mattina, aggiorno il server del sito idealista.com ed esce questa cosina.
Già solo dalle foto mi ero innamorata. Sarà in culo ai lupi, ho pensato.. e invece no. Ci sarà qualche inghippo... chiamo, e sembra di no.
Preso appuntamento il giorno stesso.
Arrivata, entrata... ho pensato che era fatto apposta per me.
Decisione affrettata? Istintiva?
Fanculo, qualcosa mi diceva che doveva essere mio.

E’ ancora "in costruzione", mancano ancora piccoli dettagli ma visto che non so ancora se riuscirò ad arrivare a fine mese, aspettiamo un attimo a comprarmi tutta ikea e simili.

Ho la fortuna di conoscere gente valida, tra cui un omino con un gusto e un occho assurdi per l’arredamento.. in un momento mi ha cmbiato la casa, spostando il letto e dandomi qualche piccola dritta... quindi un appartamentino che già di per se era carino ma un po "freddo", è diventato con solo un paio di aggiustamenti una cosa completamente personalizzata e fatta su misura.

E poi è talmente luminoso... la mattina impreco e mi ficco sotto le coperte fino i capelli perchè la luce è quasi troppa.... dio che bellezza

La mattina esco di casa per andare a lavoro e passo sotto l’arco, taglio per il parco della Ciutadella (un mini centralpark) e passo per il porto, fino la statua di Colombo. 10 miuti di pedalamento e TAAAC.
Ho il barrio del Borne di fianco, e camminado 5 minuti in piu arrivo al Gotico, in centro, ovunque.
E se giro a sinistra 2 minuti in più e sono in spiaggia.

Insomma... Non avrò magar più lo spazio per ospitare un’intera squadra di calcio come dall’altra parte ma sono sicura che ai miei ospiti piacerà anche dormire per terra, qui dentro










....e poi me.
Piccola bozza.. brutta copia, eork in progresss..



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 19 aprile 2013 - ore 02:26



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Una fredda sera d’inverno (la viglila si Valentino, per la precisione), la Blondy catalana esce come sempre dal lavoro alle nove, e come sempre, tornando a casa, decide di fermarsi al supermercato del vicino centro commerciale aperto fino le 10 perchè, come sempre, mancavano un paio di cosette in dispensa. Come accade spesso, si perde per le corsie dell’immenso Mercadona ed esce con 2 bustone della spesa + la sua solita immancabile tracolla Desigual che potrebbe contenere al suo interno la testa di un cinghiale. Fin qui nulla di insolito, insomma.

Tra l’altro, un po’ emozionatina per quello che sarebbe dovuto accadere da li a 24 ore... nulla di romanticoso, peggio. Ovvero la conoscenza degli amici del ragazzo che sta frequentando da 8 mesi... amici che non ha conosciuto prima per il semplice motivo che vivono a Valencia, e in quei giorni fatalità, si trovavano a Barcelona. Idea del suo affaire , che la fece tanto contenta quanto cagare anche un po’ sotto però. - fine parentesi-
Tant’è.

Plaça Espanya, ore 9.30 di sera, si accinge a scendere le scale che portano ai sotterranei della metro...
ricordiamo 2 sacchetti e valigia a tracolla... tacchetto bastardo e scala scivolosa.
A metà rampa, il tacchetto cede (?), scivola, la poveraccia non se l’aspettava minimamente e si vede catapultata verso il vuoto.
15 scalini in giù, tra ginocchia, mani, e faccia.
Un volo che ha dato tutto il tempo per pensare ok, è finita
Ora mi rompo na gamba, o sbatto la testa, o l’osso del collo.. oh cazzo la costola rotta di 2 anni fa! E tutto ciò svanisce in un momento.. riapre gli occhi e vede un barattolo di pelati che rotola per il corridoio... si gira e vede mezza busta della spesa sparpagliata per i gradini e la busta stessa afflosciata tra un gradino e l’altro che ricorda tanto gli orologi di Dalì.
Primo pensiero : oh cazzo fai che non mi abbia visto nessuno!!
Secondo pensiero : merda la spesa!
Terzo.. last but not least ma come mi sono sfracellata?? AH LA MANO!
Per fortuna purtroppo non ho reperti fotografici delle mie dita in quel momento, ma meglio così. Pensate solo al saluto di Spock o a Robin Williams in Mork e Mindi e vi potrete fare un’idea precisa.
Ciao




In più, probabilemente qualcuno aveva ascoltato le preghiere della povera idiota visto che i primi soccorsi arrivarono dopo forse 4 minuti dall’accaduto. Una signora che non doveva nmmeno scendere in metropolitana si è fatta le scale e mi ha raccolto il supermercato lasciato in giro (cara donna) e 3, o 4 , ma che dico, 5 metropolitanieri accorsi a chiedermi se mi ero fatta male, se avevo bisogno, se qualsiasicosa.
Che abbiano visto il ruzzolone dalle telecamere?? Forse anche per questo ci hanno messo così tanto ad arrivare.. dovevano finire di asciugarsi le lacrime prima di farsi vedere?? Comprensibile.

Vabbè, fatto sta che torno a casa, mollo la spesa , mi riprendo 5 minuti (si, sono passata al racconto in prima persona, mi stava molestando la parte della narratrice) e poi visto che con il giaccio la cosa non passava e la mano si stava continuando a gonfiare inesorabilmente piglio e vado in pronto soccorso.
Pronto soccorso numero1,30 minuti di attesa, lastre, conoscenza con ragazza in sedia a rotelle jeans macchiato di sangue e un gomito paralizzato, prognosi,mano rotta, diagnosi, devi andare all’altro ospedale, prendi taxi, pronto soccorso numero2, stesse domande del pronto soccorso numero1, 3 ore di attesa, ulteriori lastre, stiramento dita, gesso e grazie e arriverderci!
Ritorno a casa alle 4.30 di mattina.

Morale: rottura di due metacarpali.
Gesso 33 giorni, 2 giorni di riassestamento e poi a lavurà, come se nulla fosse successo!
Ed è primavera
Olè!

Quindi, mi posso benissimo giustificare per il fatto di non avere piu scritto... era abbastaza avvilente cominciare a premere qualche tastino e arrivata alla prima parola cancellare e ricominciare perchè avevo già perso il filo!!

Ah... dettaglio.. la mano è la sinistra.
CHECCULO! direte voialtri.. STICAZZI! dico io...
sono MANCINA! AAhhaaahahahaahahahahaahahaha!!

Zio chelcan manco scrivere con una penna...
Sono regredita ai 5 anni in un nanosecondo.
Scrivere, lavarsi i denti, vestirsi, fare la pipì.. la doccia... tutto un mondo destro nuovo.
Che brutto e che amarezza!

Basta, vado a letto che domani altra giornata di trasloco.
Si..trasloco
Perchè.....







LEGGI I COMMENTI (5) - PERMALINK



martedì 16 aprile 2013 - ore 02:20



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ok. Ecchime.
Ritorno con una mano un po’ dolorante, essendomela rotta a febbraio, eeee.. con un affitto nuovo da pagare.
Si... dall’ultima volta che ci siamo sentiti sono successe "un paio di cose"

E se ve lo state chidendo... Sí, continuo con la compagnia di sempre. 10mesi di monogamia.

A presto i dettagli.
Del tuutto.



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI
LUGLIO 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31