BLOG MENU:


bugsbanny, 30 anni
spritzino di padova
CHE FACCIO? lavoro
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

un po’ di libri

HO VISTO

che non finirō mai di stupirmi

STO ASCOLTANDO

il silenzio

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

easy

ORA VORREI TANTO...

essere in viaggio

STO STUDIANDO...

quello che mi inteteressa

OGGI IL MIO UMORE E'...

keep calm and stay bambucia

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


1) Rendersi conto di essere soli... Di aver avuto accanto un Angelo... E di averlo ucciso... Di aver sbagliato e di non poter tornare indietro... Vivere sospesi tra l'indecisione e la paura... Ogni giorno ti svegli e lei nn c'č... e cosė per sempre... ti svegli, ma in realta dormirai per sempre senza lei accanto... Vivi la vita con una maschera per nn far vedere a chi ti stai accanto che in realta sei morto... Ti circondi di persone che nn ti conoscono perché loro nn possono vedere che hai perso la felicitā... Un giorno era venuto un angelo per me e io l'ho ucciso... Nn ti scorderō mai Piccola...
2) doversi alzare da sotto il piumone alle 7 di mattina in pieno inverno

MERAVIGLIE


1) ... l'instabilitā del caso ... sapere che vivere nn č una teoria matematica e in ogni attimo tutto puō essere rivoluzionato anche da una semplice frase...
2) Le castagne appena cotte.. un caminetto, una bella boccia di vino rosso e una persona speciale accanto..
3) Sentire che per qualcuno tu conti davvero





(questo BLOG è stato visitato 2261 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]





martedė 11 marzo 2014 - ore 16:23


"Me gustas cuando callas" di Pablo Neruda
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Me gustas cuando callas porque estās como ausente,
y me oyes desde lejos y mi voz no te toca.
Parece que los ojos se te hubieran volando
y parece que un beso te cerrara la boca.

Como todas las cosas estān llenas de mi alma
emerges des las cosas, llena del alma mėa.
Mariposa de sueno, te pareces a mi alma,
y te pareces a la palabra melancolėa.

Me gustas cuando callas y estās como distante.
Y estās como quejāndote, mariposa en arrullo.
Y me oyes desde lojos, y mi voz no te alcanza:
dčjame que me calle con el silencio tuyo.

Dčjame que te hable tambičn con tu silencio
claro como una lāmapara, simple como un anillo.
Eres como la noche, callada y costelada.
Tu silencio es de estrella, tan lejano y sencillo.

Me gustas cuando callas porque estās como ausente.
Distante y dolorosa como si hubieras meuerto.
Una palabra entonces, una sonrisa bastan.
Y estoy alegre, alegre de que no sea cierto.



COMMENTA (0 commenti presenti) PERMALINK



MAGGIO 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE: