BLOG MENU:



Centipede, 27 anni
spritzino di
CHE FACCIO?
Sono sistemato

utente certificato [ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


1) Dimenticare

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 21119 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



martedì 10 marzo 2009 - ore 17:39


Amala, anche in Champions...
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Quanto il grande Gianni Brera mischiava ricordi personali e partite di calcio, nascevano capolavori della letteratura sportiva. Io, molto più umilmente, voglio ricordare le ultime 6 eliminazioni dalla Coppa Campioni dell’ Inter, così magari esorcizzo la rogna per domani…
o mal che vada ci faccio il boccato

2002-‘03
La più bella Champions a memoria d’ uomo. Ai quarti il Milan eliminò l’ Ajax di Ibrahimovic 0-0 e 3-2 a San Siro con gol di Tomasson al 91’, la Juve di Lippi andò a vincere 2-1 in Catalogna vs il Barcelona di Riquelme e Kluivert con un guizzo del panterone Zalayeta, l’ Inter strappò un fortunoso 1-0 e 1-2 con il Valencia di Rafa Benitez in panchina e il Pajasso Aimar in campo infine Real Madrid e Manchester United animarono una spettacolare disfida terminata 6-5 (3-1 e 3-4) per i Galacticos di Ronaldo, Raul, Figo e Zidane contro i Red Devils di Beckham, Veron, Keane, Giggs e Van Nistelrooy guidati come sempre da Alex Ferguson.
In semifinale, Real-Juve e Milan-Inter. Ecco, dico solo 13 maggio 2003, 45’ Shevchenko, 84’ Obafemi-gol, e CREDICI MARTINS insomma! Se sapessi piangere, quella sera l’avrei fatto… anche per il Solvia gol.



(Abbiati che para IL tiro di Kallon, zio funivia...)

2003-‘04
Il torneo seguente fu quello che tornò all’unico girone di qualificazione, con l’ Inter che si trovò con Arsenal, Lokomotiv Mosca e Dynamo Kiev nel gruppo preliminare. Molti di voi ricorderanno il magico esploit di Highbury in cui i nerazzurri del mago Hector Cuper umiliarono 3-0 i Gunners con reti di Cruz, Van der Meyde e Martins. Ecco, a quella partita seguirono un sofferto 2-1 con la Dynamo a San Siro, lo 0-3 a Mosca (la peggior partita che ricordi nella storia dell’ Inter),
un 1-1 con la Lokomotiv in casa e l’ 1-5 con cui l’ Arsenal restituì il favore.
Bada ben che quell’ 1-5 è stata l’ultima partita di Paolo Bocio allo stadio, da allora il Giuseppe Meazza di Milano per tutelarsi ha un cartello su tutti i tornelli che dice “io non posso entrare” e sopra la faccia del frontman degli FDA.
Dopo 5 turni su 6 la situazione vede la Lokomotiv in testa con 8 punti, Arsenal e Inter con 7 e Dynamo con 6. L’ ultimo turno si giocava il 10 dicembre 2003 e l’ Arsenal chiuse la pratica con un netto 2-0 contro i moscoviti, a Kiev invece ci fu uno spareggio, chi vinceva passava: è finita
1-1 (Daniele Adani al 68’ e Diogo Rincon a 4 minuti dalla fine…) e approdarono agli ottavi i ferrovieri di Mosca. Porca pupù.



(Andy Van der Meyde segna a Londra il gol dello 0-2, con tanto di esultanza tipica e commento di Josè Altafini: imperdibbile amici, non vedevo tanta libido da Biancaneve sotto i Nani!)

2004-‘05
Ei fu, siccome immobile il 12 aprile 2005, ancora un derby di Champions, stavolta ai quarti: 2-0 con in casa del Milan, 1-0 in casa Inter che con il petardo in testa a Dida diventò 3-0 a tavolino. Era la prima Inter di Mancini, ho visto la partita da Riccardo Leonida a Caldogno con Joop e il dottor Fè (entrambi milanisti) e mi ricordo che ero inveenà come pochi. Non ho neanche preso a pugni il muro, fate voi...

2005-‘06
L’ eliminazione arrivò ancora ai quarti per mano del Villarreal, 2-1 a San Siro (Adriano e Martins) e 0-1 in Spagna con gol del difensore argentino Rodolfo Arruabarrena di testa al 58’. Era martedì 4 aprile 2006, il sabato prima i Soul Blade avevano dato l’addio alle scene. E io c’avevo un’ influenza intestinale che levati, porca pepiera… per fortuna che quell’ anno ci siamo rifatti con lo Scudetto per delibera FIGC, la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana



(Liverpool-Inter 2-0, e il commento inglese originale dei 2 gol)

2006-‘07
Ottavi di finale, Inter Valencia 2-2 a Milano e 0-0 nella Comunidad il 6 marzo 2007. Ale ha visto quella partita a Marsango con il Paolo, Matteo da Bassano, la Vanessa e ancora Riccardo Leonida e la ricorda come molto sfortunata: l’ Inter uscì a testa alta ma fu subissata di critiche. Invidia, penso: la stessa che genera Mourinho quando parla degli altri a 0 trofei insomma.

2007-‘08
Ancora ottavi, Inter Liverpool 2-0 ad Anfield (Kuyt e un incredibile tiro di Gerrard, come sopra) e 1-0 in casa (contropiede di Fernando Torres), l’ 11 marzo 2008. Anche quei Reds che poi hanno eliminato l’ Arsenal e perso ai supplementari con il Chelsea erano più che rispettabili ed ebbero anche quel tantino di culo in più che a noi nerazzurri è mancato spesso in Coppa.

Sono convinto che il Manchester United Campione d’ Inghilterra, d’ Europa e del Mondo sia una LA squadra più forte del globo terraqueo in questo momento (qualche dato? Hanno già vinto 3 trofei dall’ inizio della stagione, vengono da 14 vittorie e 2 pareggi di fila in Premiership con tanto di record di imbattibilità Europeo con 1300’ senza prendere gol…) e chiunque onesto intellettualmente non può non ammetterlo. Però noi ci crediamo… e poi stanotte ho fatto un sogno, e questo sogno è Roma. Il 27 maggio. Io lo dico eh, poi vediamo che succede, e che Massimo Decimo Meridio sia con noi!

PERMALINK



OTTOBRE 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31